gamibu

gamibu

mercoledì 12 settembre 2012

sogni e negatività

non va bene che io scriva solo quando sono negativa, vien fuori l'impressione che stia passando un periodo orribile. invece è solo il periodo dell'adattamento..coi suoi alti e bassi.
solo che degli alti non mi viene da scrivere, dei giorni normali, positivi, senza ansie.

invece mi viene da scrivere quando sono agitata, come oggi. risveglio con cuore a mille. non proprio un incubo, ma quella sensazione claustrofobica dei sogni in cui non riesci a muoverti o dimentichi/perdi qualcosa o cadi o sei bloccato in qualche spazio piccolo o sei perso.

e allora quando mi sveglio cerco di riannodare i fili, perchè i sogni dicono sempre qualcosa di più. bisogna saperli capire..farsi le domande giuste. e io non ne sono capace.
resto qui con questo senso di claustrofobia addosso, il cuore accelerato e nessuna risposta.

solo la sensazione di giocare col fuoco. ma non sapere quale. è un fuoco invisibile.

voglio solo buttarmi il sogno alle spalle e dirmi che alla fine non è stato nulla. quando poi la risposta afforerà - perchè arriva sempre il momento dello svelamento, come quando non ricordo una parola e guai a me se mi incaponisco, meglio lasciar fluire che poi tornerà alla mente da sè- essere pronta ad accettarla, qualunque essa sia.

4 commenti:

  1. i sogni delle volte incasinano la realtà ancor meglio delle nostre bacate menti sveglie... tu da brava lascia perdere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già mi sa che avolte è meglio lasciar correre..
      un abbraccio pata, che bella scelta coraggiosa! =)

      Elimina
  2. Risposte
    1. saggia? chissà..ai posteri l'ardua sentenza..=)

      Elimina